MOVE
MOVE
MOVE
Domenica
15:23:28
Dicembre
25 2022

Green Metric: la Statale migliora le performance di sostenibilità

Nel ranking dedicato agli indicatori di sostenibilità delle Università, l’Ateneo guadagna 46 posizioni a livello internazionale

View 4.4K

word 2.2K read time 11 minutes, 5 Seconds

Milano - Migliora di ben 46 posizioni il piazzamento dell’Università Statale di Milano nel ranking internazionale Green Metric, passando dalla 257esima alla 211esima posizione in un anno. In Italia l’Ateneo milanese si classifica alla 12esima posizione.

Il ranking Green Metric, a cui la Statale partecipa dal 2020, nasce oltre 10 anni fa da un’idea dell’Universitas Indonesias (UI) che propose di misurare la sostenibilità delle università su scala mondiale, attraverso un insieme di indicatori che toccassero i temi dell’ecologia, dell’economia, dell’equità in modo da poter fornire un quadro comparato e aggiornato delle diverse politiche della sostenibilità degli Atenei.

In particolare, l’Ateneo è migliorato per quanto riguarda gli indicatori Setting & Infrastructure ed Education & Research. Nelle sezioni Energy & Climate Change, Waste e Transportation il punteggio ottenuto dalla Statale è stabile. Infine, un significativo incremento si registra nella sezione Water in cui l’Ateneo passa da 150 a 600 punti (su 1000).

“Raccogliere dati e informazioni, in modo organico, sui diversi ambiti della sostenibilità che caratterizzano la nostra Università ci ha sin qui aiutato ad accrescere una comune consapevolezza e a ottimizzare programmi e azioni - commenta Stefano Bocchi, docente del dipartimento di Scienze e Politiche ambientali e delegato del rettore per il progetto “Minerva 2030: la Statale e lo Sviluppo sostenibile” -. Porsi nuovi obiettivi, valutando oggettivamente i risultati ottenuti, amplia ancor più questa consapevolezza e spinge ad un atteggiamento proattivo. Il significativo miglioramento che la Statale registra quest’anno nella graduatoria internazionale del Green Metric è frutto dello sforzo comune compiuto finora lungo il cammino della sostenibilità. Sappiamo che il percorso è ancora lungo e caratterizzato da grande complessità, ma questi risultati, ottenuti grazie al confronto sempre più aperto sviluppato all’interno del nostro Ateneo, ci spingono a proseguire con fiducia e passione”.

UI Green Metric World University Rankings 2018”, la classifica universitaria che misura l’impegno delle istituzioni accademiche, a livello mondiale, nello sviluppo di infrastrutture universitarie “rispettose dell’ambiente”.

La classifica, elaborata dall’Università dell’Indonesia (UI), impiega 6 indicatori di analisi: organizzazione e infrastrutture, energia e cambiamenti climatici, gestione dei rifiuti, gestione delle risorse idriche, trasporti e formazione in tema di ambiente.

Nel 2019 l’Ateneo, sulla scorta dei punteggi ricevuti su ogni indicatore, si posiziona al 214° posto tra le università mondiali, recuperando rispetto al 2017 (294° posto) ben 80 posizioni. Tra gli indicatori su cui l’Ateneo ha mostrato una performance migliore vi sono: l’organizzazione degli spazi e le nuove infrastrutture realizzate nell’ottica del risparmio energetico e della sostenibilità ambientale. Nella classifica delle italiane, l’Università di Salerno è al 12° posto ed è l’unico ateneo del Centro-Sud, insieme a Bari, ad essere presente tra i primi atenei “green” d’Italia.

1 Che cos'è la classifica dell'UI GreenMetric World University?

Universitas Indonesia (UI) ha avviato una classifica universitaria mondiale nel 2010, in seguito nota come UI GreenMetric World University Ranking, per misurare gli sforzi di sostenibilità del campus. Aveva lo scopo di creare un sondaggio online per ritrarre i programmi e le politiche di sostenibilità nelle università di tutto il mondo.

Abbiamo basato la classifica in generale sul quadro concettuale di ambiente, economia ed equità.

Gli indicatori e le categorie di classifica sono pensati per essere rilevanti per tutti. Abbiamo progettato gli indicatori e le ponderazioni in modo che siano il più possibile privi di pregiudizi. Il lavoro di raccolta e invio dei dati è relativamente semplice e non comporta richieste irragionevoli di tempo per il personale.

Alla versione 2010 di Green Metric hanno partecipato novantacinque università di 35 paesi: 18 dalle Americhe, 35 dall'Europa, 40 dall'Asia e 2 dall'Australasia. Nel 2015, la classifica ha classificato 407 università di 65 paesi in tutto il mondo. Ciò dimostra che UI GreenMetric è stata riconosciuta come la prima e unica classifica universitaria mondiale sulla sostenibilità.

Il tema di quest'anno è “dalla politica all'azione”. Vorremmo concentrarci sullo sforzo delle università per attuare la politica in azione. Esaminiamo nel dettaglio le azioni delle università per migliorare la sostenibilità del campus.

2. Quali sono gli obiettivi?

La classifica ha lo scopo di:

  • Contribuire ai discorsi accademici sulla sostenibilità nell'istruzione e sull'inverdimento di campus;
  • Promuovere il cambiamento sociale guidato dall'università per quanto riguarda gli obiettivi di sostenibilità.
  • Essere uno strumento per l'autovalutazione sulla sostenibilità del campus per gli istituti di istruzione superiore (IIS) in tutto il mondo.
  • Informare i governi, le agenzie ambientali internazionali e locali e la società programmi di sostenibilità nel campus.

3. Chi può partecipare?

Tutte le università del mondo che hanno un forte impegno per le questioni di sostenibilità possono partecipare all'annuale #UI-GreenMetric World University Ranking.

4. Quali sono i vantaggi?

Le università che partecipano a #GreenMetric inviando i propri dati per essere incluse nella classifica possono aspettarsi di godere di una serie di vantaggi.

a. Internazionalizzazione e riconoscimento

La partecipazione a GreenMetric può aiutare gli sforzi dell'università per l'internazionalizzazione e il riconoscimento, portando i suoi sforzi di sostenibilità sulla mappa. La partecipazione a GreenMetric è accompagnata da un aumento degli accessi al sito web dell'università, da più menzioni dell'istituzione legata al tema della sostenibilità sulle pagine web e da un aumento della corrispondenza con le istituzioni interessate alla vostra organizzazione.

b. Sensibilizzazione sui temi della sostenibilità

La partecipazione può contribuire a sensibilizzare l'università e non solo sull'importanza dei temi della sostenibilità. Il mondo deve affrontare sfide di civiltà senza precedenti come le tendenze demografiche, il riscaldamento globale, lo sfruttamento eccessivo delle risorse naturali, l'energia dipendente dal petrolio, la carenza di acqua e cibo e la sostenibilità. Ci rendiamo conto che l'istruzione superiore ha un ruolo cruciale da svolgere nell'affrontare queste sfide. GreenMetric sfrutta il ruolo cruciale che gli istituti di istruzione superiore possono svolgere nella sensibilizzazione aiutando a valutare e confrontare gli sforzi per l'educazione allo sviluppo sostenibile, la ricerca sulla sostenibilità, l'inverdimento dei campus e la sensibilizzazione sociale.

c. Cambiamento sociale e azione

#GreenMetric riguarda principalmente la sensibilizzazione, ma in futuro sarà adattato per incoraggiare un vero cambiamento. La comprensione deve passare all'azione se vogliamo affrontare le sfide globali emergenti.

d. Rete

Tutti i partecipanti di UI GreenMetric possono essere automaticamente membri di UIGWURN (UI GreenMetric World University Ranking Network). Nella rete, i partecipanti possono condividere le migliori pratiche sul proprio programma di sostenibilità e fare rete con altri partecipanti in tutto il mondo partecipando al workshop internazionale annuale di UI GreenMetric e ai workshop regionali/nazionali ospitati da università ospitanti approvate. I partecipanti possono organizzare workshop tecnici su UI GreenMetric presso le rispettive università.

Come piattaforma per mettere in atto le questioni di sostenibilità, la rete è gestita da UI GreenMetric come segreteria. I programmi e le indicazioni sono proposti e decisi dal comitato direttivo composto dalla segreteria di UI GreenMetric, dai coordinatori regionali e nazionali.

Attualmente la rete comprende 407 università partecipanti situate nelle dinamiche e diversificate Asia, Europa, Africa, Australia, America e Oceania, 1.266.718 membri di facoltà, 12.502.719 studenti, con oltre 29.380.515.655 USD di fondo totale per la ricerca sull'ambiente e sostenibilità.

5. Come possono partecipare le università?

Partecipare alla classifica è semplice. Il direttore della sostenibilità o altro responsabile può visitare https://greenmetric.ui.ac.id per conoscere la classifica e se interessati può inviare un'e-mail alla segreteria di UI GreenMetric (greenmetric@ui.ac.id) per ottenere la lettera di invito e l'accesso al sistema. Gli altri partecipanti nel nostro database saranno avvisati di partecipare.

6. Come si sviluppa la classifica UI GreenMetric World University?

La decisione di istituire GreenMetric è stata influenzata da una serie di fattori:

a. Idealismo

Le sfide future per la civiltà includono la pressione demografica, il cambiamento climatico, la sicurezza energetica, il degrado ambientale, la sicurezza idrica e alimentare e lo sviluppo sostenibile. Nonostante molte ricerche scientifiche e discussioni pubbliche, i governi di tutto il mondo devono ancora impegnarsi in un'agenda sostenibile. Le persone interessate all'Universitas Indonesia vedono che le università hanno una posizione privilegiata per aiutare a sviluppare un consenso sulle aree chiave per l'azione. Ciò include tali concetti come Triple Bottom Line, le 3 E: Equità, Economia, Ambiente, Bioedilizia ed Educazione allo Sviluppo Sostenibile (ESD).

UI GreenMetric World University Ranking funge da strumento per le università per affrontare le sfide di sostenibilità che il nostro mondo sta affrontando. Le università possono lavorare insieme per ridurre gli impatti ambientali negativi. È senza scopo di lucro. Le università possono partecipare gratuitamente.

b. UI Modello GreenMetric World University Ranking

GreenMetric non si basava su alcun sistema di classificazione esistente. È stato tuttavia sviluppato con la consapevolezza di una serie di sistemi di valutazione della sostenibilità esistenti e delle classifiche delle università accademiche. I sistemi di sostenibilità a cui si è fatto riferimento durante la fase di progettazione di GreenMetric includevano: Gli Holcim Sustainability Awards, GREENSHIP (il sistema di valutazione recentemente sviluppato dal Green Building Council dell'Indonesia che a sua volta era basato sul sistema Leadership in Energy and Environmental Design (LEED) utilizzato negli Stati Uniti e altrove), tde Sustainability, Tracking, Assessment and Rating System (STARS) e tde College Sustainability Report Card (nota anche come Green Report Card).

In generale, lo strumento adotta il concetto di sostenibilità ambientale che ha tre elementi, vale a dire ambientale, economico e sociale (Figura 1). L'aspetto ambientale include l'uso delle risorse naturali, la gestione ambientale e la prevenzione dell'inquinamento, mentre l'aspetto economico include il risparmio di profitti e costi. L'aspetto sociale include l'istruzione, la comunità e il coinvolgimento sociale. Questi tre aspetti vengono catturati nei criteri GreenMetric dell'interfaccia utente.

Nel frattempo, i sistemi di classificazione accademica universitaria che sono stati studiati durante la fase di progettazione di GreenMetric includevano: il Times Higher Education World University Rankings (tdE) sponsorizzato da tdompson Reuters, il QS World University Rankings, l' Academic Ranking of World Universities (ARWU) pubblicato da Shanghai Jiao Tong University (SJTU) e Webometrics Ranking of World Universities (Webometrics), pubblicato da Cybermetrics Lab, CINDOC-CSIC in Spagna. UI è uno dei membri dell'Osservatorio International Ranking Expert Group (IREG) dal 2011.

Durante le prime fasi della progettazione di GreenMetric abbiamo cercato assistenza sulle questioni da esperti sia in classifica che in sostenibilità. Tra questi, lo svolgimento di un convegno sul ranking universitario e videoconferenze e riunioni di esperti su sostenibilità e bioedilizia.

L'ultimo workshop su UI GreenMetric si è tenuto il 21 novembre 2013, in cui rettori e rappresentanti delle seguenti università hanno condiviso le loro esperienze, ovvero University of Nottingham, Università Ca'Foscari Venezia, University of Melbourne, Mahidol University, Universitat fur Bodenkultur Wien, Universidad Autónoma de Nuevo Leon, Kasetsart University, King Mongkut's University of Technology tdonburi, Da Yeh University, Universiti Teknologi Malaysia.

Nel 2010 sono stati utilizzati 23 indicatori all'interno delle cinque categorie per calcolare i punteggi della classifica. Nel 2011 sono stati utilizzati 34 indicatori. Poi nel 2012 abbandoniamo l'indicatore di “ambiente del campus libero da fumo e droghe” e utilizziamo 33 indicatori per valutare il campus verde. Nel 2012, classifichiamo anche gli indicatori in 6 categorie, compresi i criteri di istruzione. Un cambiamento preso in
considerazione è la formazione di una nuova categoria per l'educazione alla sostenibilità e la ricerca. Nel 2015
il tema è stato l'impronta di carbonio. Aggiungiamo due domande relative a questo problema nella sezione
relativa all'energia e al cambiamento climatico. Miglioriamo anche la metodologia aggiungendo alcuni
sottoindicatori relativi all'acqua e ai trasporti nella classifica del 2015.

c. Realtà e sfide

L'obiettivo di creare una classifica mondiale della sostenibilità universitaria è stato raggiunto con la
consapevolezza che la diversità dei tipi di università, delle loro missioni e dei loro contesti avrebbe posto
problemi per la metodologia. In particolare, eravamo consapevoli che le università differiscono per quanto
riguarda i livelli di consapevolezza e impegno per la sostenibilità, i loro budget, la quantità di copertura
verde nei loro campus e molte altre dimensioni. Questi problemi sono complessi, ma GreenMetric si
impegna a migliorare continuamente il ranking in modo che sia utile ed equo per tutti.

7. Chi è la squadra?

UI GreenMetric World University Ranking è gestito da un team sotto il Rettore di Universitas Indonesia. I
membri del team provengono da diversi background ed esperienze accademiche, come ecologia,
sostenibilità, antropologia, ingegneria, architettura e progettazione urbana, statistica e studi culturali.

8. Qual è la metodologia?

a. Il criterio

Le categorie e la ponderazione dei punti di quest'anno sono mostrate come segue.

Tabella 1 Categorie utilizzate nella classifica e loro ponderazione

  • 1 Ambiente e Infrastrutture (SI) 15 %
  • 2 Energia e cambiamento climatico (CE) 21 %
  • 3 Rifiuti (WS) 18%
  • 4 Acqua (WR) 10%
  • 5 Trasporto (TR) 18%
  • 6 Istruzione (ED) 18%
  • TOTALE 100

Organizzazione

UI GreenMetric World University Rankings Network sarà organizzato e gestito dalla segreteria di UI GreenMetric World University Rankings, comitato direttivo composto da rappresentanti dei coordinatori regionali, in collaborazione con le università ospitanti che ospitano eventi UI GreenMetric World University Rankings.

Scarica le Linee Guida 2020 / 2022


Rank 2022UniversityCountryTotal ScoreSetting & InfrastructureEnergy & Climate ChangeWasteWaterTransportationEducation & Research
11Universita di BolognaItaly905013251550172590018001750
19Luiss UniversityItaly887511751925157585016501700
20Politecnico di TorinoItaly887580017751800100017001800
22Universita degli Studi di TorinoItaly882511751825157590015501800
30Universita degli Studi dell'AquilaItaly875012501650172585015001775
85Politecnico Di MilanoItaly82658001365180095016501700
99Università Degli Studi Gabriele D'Annunzio Chieti e PescaraItaly821011501260180080015001700
127Università degli Studi di GenovaItaly800011251725150080014501400
131Universita degli Studi di PadovaItaly797511501625165080010501700
149Universita Politecnica delle MarcheItaly785012751600135085012501525
171Università degli Studi di SalernoItaly775010751750172550012251475
211Universita degli Studi di Milano La StataleItaly755010751450180060012501375
218Universita degli Studi di Bari Aldo MoroItaly752597510751650100013001525
219Università di TriesteItaly75209151295180095010601500
225Università degli Studi di FirenzeItaly748511751060165070012501650
238University of CamerinoItaly737513001300150070014001175
243Università Degli Studi di Modena e Reggio EmiliaItaly733010551125172540015501475
253University of Milano-BicoccaItaly72606601250165075015251425
257Universita degli Studi di FerraraItaly723010301175172570012501350
292Università Ca' Foscari VeneziaItaly70008151335135050014501550
321Università degli Studi della TusciaItaly688512251300112565012351350
341Capital University Of Science And TechnologyPakistan680010751550120055010501375
377Universita IUAV di VeneziaItaly6655720140014257009601450
392Universita Degli Studi Di CagliariItaly65751025700150065011251575
461Universita Degli Studi Della BasilicataItaly626511251115127530011501300
467Universita della CalabriaItaly62201150900142531010601375
478Universitàdegli Studi di PerugiaItaly6125840750135051013501325
513Universita degli Studi di ParmaItaly5975885790142540013001175
523Universita degli Studi del Piemonte OrientaleItaly58758251025135055010251100
529Università Degli Studi di BergamoItaly5835590157513502609851075
575Domus AcademyItaly5545585850120046014501000
784Scuola Superiore Sant'annaItaly441043056013501606351275
844Università Telematica E-campusItaly4025835410120010885685
852Università di FoggiaItaly39754807401500210210835
883Universita di Macerata (Universita degli Studi di Macerata)Italy375049580090010560985

Source by Redazione


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Green Me...nibilità