Giovedì
23:05:31
Marzo
31 2022

Se devi dire una bugia dilla grossa

Una divertentissima commedia di Ray Cooney (Versione Italiana di Iaia Fiastri) in scena fino al 10 aprile, al Teatro Manzoni di Milano.

"Se devi dire una bugia dilla grossa" una commedia prodotta da Ginevra Media Production con un cast eccellente, 2 ore e 10 minuti di risate .

Una storia fitta di desideri e passioni, tradimenti non consumati...

View 1.3K

word 906 read time 4 minutes, 31 Seconds

La commedia più divertente della stagione! Ecco la mia recensione.

La Trama

Il Ministro degli Interni Riccardo De Mitri e sua moglie Natalia sono in un albergo di lusso di Roma, nei pressi del Parlamento, un personaggio impegnato ed integro. Così cerca di apparire. Una bella donna sposata, lo distrae dalla sua attività politica. Si tratta della segretaria della FAO, Susanna Rolandi, con la quale De Mitri ha una relazione. Per evitare di essere sorpresi dallo scandalo, il ministro organizza il loro incontro nello stesso albergo dove alloggia con la moglie. Studiano un piano di azione per il pomeriggio in cui la moglie Natalia dovrebbe andare a teatro e Riccardo dovrebbe votare degli emendamenti. Il ministro chiede aiuto a Mario, il suo fedele e timido segretario, che resta in albergo mentre i due coniugi escono insieme rendendosi così complice. Un imprevisto: la signora De Mitri, torna indietro, aveva dimenticato il biglietto dello spettacolo ed incrocia nella hall dell albergo,Mario che aveva appena prenotato una stanza per Riccardo e la Rolandi, ma per evitare che il Ministro fosse scoperto, mente spudoratamente alla signora dicendo di averla prenotata per sé. Intanto che parlano, appare nella hall dell’albergo anche Riccardo, pronto per trascorrere qualche ora di passione.

Mario per evitare che si sveli la tresca per la signora De Mitri, si lancia in ascensore con lei, improvvisandosi con un bacio appassionato. Tanto basta a far risvegliare la passione erotica della signora che decise di abbandonare l'idea del teatro per rispondere ai desideri per Mario. Il segretario è certamente il principale protagonista dell'intrigo che con maestria imbastisce una matassa di bugie dove poi tutti saranno coinvolti. La scena si fà calda con l'arrivo dell'amante vistosa, i camerieri impiccioni, un’avversaria politica seriosa e vendicativa ed un direttore d’albergo che desiderava sapere sempre cosa accadeva nelle stanze del suo albergo. Tradimenti desiderati ma non consumati , un andirivieni da stanze attigue con sbattimenti di porte, per tornare alla normalità quotidiana alla noia di Riccardo che si ritroverà con una moglie insoddisfatta. Ci penseranno entrambi alle troppe coincidenze ma, preferiranno tenere fede alle menzogne, molto meglio tacere. Calma apparente fino a quando, nel albergo, arriva infine il marito della Rolandi, un giovane che ha il desiderio di fare l'attore e che ancora una volta il buon Mario riuscirà a condurre con la sua enorme creatività!

Lo spirito della commedia

In gergo politico “Se devi dire una bugia dilla grossa” ci può stare, agli elettori si può raccontare di tutto ma nella vita reale non è possibile poiché non si ha da fare con l'elettorato ma con i propri sentimenti, le passioni e gli imprevisti. Ed a ben vedere le bugie ingannano soprattutto chi le dice, creando illusioni, sospetti e dubbi fino alla incredulità tra le persone.

Uno spettacolo tutto da ridere dove tutti desiderano tradire ma nessuno consuma davvero. Le battute sono nuove il coinvolgimento del pubblico è totale .Quindi anche chi ha già visto versioni precedenti con Dorelli e Jannuzzo, godrà dello spettacolo divertendosi. Si tratta di trascorrere due ore e 10 minuti carichi di un entusiasmo divertente.

"Se devi dire una bugia dilla grossa" è la commedia ideale in questo momento storico che stiamo attraversando per rilassarsi e divertirsi un po'.

Eccellente trio di protagonisti scelti da Luigi Russo, affiatati come una squadra di calcio, dove anche chi è in panchina si merita gli applausi. Paola Quattrini è fantastica e non si stancherà mai di interpretare Natalia, oggi più che mai ben calato su di lei, dopo averlo interpretato altre volte nel passato. Antonio Catania nel ruolo di De Mitri ha dato il meglio di sé, coinvolgendo la platea sul piano emozionale . Gianluca Ramazzotti straodinario direttore artistico di questa nuova produzione con il suo Mario ed i personaggi secondari divertenti e centrali per la commedia, attori di talento come Nini Salerno, direttore dell' albergo, Paola Barale che interpreta la signora Rolandi. Sebastiano Colla piacevolissimo, la Signora della politica Cristina Fondi , non meno importanti Sara Adami, Ilaria Canalini e Mario Cavallaro nei panni della receptionist e dei camerieri stranieri, troppo pieni di preconcetti che combattono con la propria onestà.

La commedia rivisitata nelle battute con riferimenti a politici e fatti attuali, resta fedele alla satira moraleggiante , la sola che suscita il riso (o risata ) trovando il suo spazio autonomo e ragionato.

Il Cast

Paola Quattrini, Antonio Catania, Gianluca Ramazzotti, Nini Salerno, Paola Barale, Cristina Fondi, Marco Cavallaro, Sebastiano Colla, Sara Adami, Ilaria Canalini, Regia di Luigi Russo che riprende la struttura originale di Pietro Garinei.

Se devi dire una bugia dilla grossa
due atti di Ray Cooney
versione italiana Iaia Fiastri

Con Paola Quattrini, Antonio Catania, Gianluca Ramazzotti

E con Nini Salerno, Cristina Fondi, Marco Cavallaro, Sebastiano Colla, Sara Adami, Ilaria Canalini, con la partecipazione di Paola Barale

Regia originale Pietro Garinei, nuova messa in scena di Luigi Russo

scene originali di Terry Parsons riprese da Marco Pupin; costumi Silvia Morucci; disegno Luci Giuseppe Filipponio

Un progetto artistico di Gianluca Ramazzotti

Ginevra Media Production in ricordo di Pietro Garinei e della ditta Garinei e Giovannini

Al Teatro Manzoni di Milano fino al 10 aprile 2022

(feriali ore 20,45 - domenica ore 15,30 - sabato 9 aprile ore 15,30 e 20,45)

Source by Lucia Ferrigno


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Se devi ...a grossa
from: ladysilvia
by: Allevi_Bruno